Raffreddore e corsa: a quanto pare un vero toccasana

C’è poco da fare, questo maggio proprio non vuole saperne di migliorare e di portarci le sue classiche belle giornate calde.

Molte sono le persone che in questo periodo stanno incorrendo in malanni di stagione, che a livello teorico dovrebbero già essere finiti nel dimenticatoio da alcune settimane.

Ecco, quindi, che molti runners si trovano a dover far fronte a raffreddori, mal di gola e magari anche qualche linea di febbre.

Una recente ricerca, però, ha affermato che la corsa, o comunque un po’ di attività fisica, non è cosi del tutto invalidante quanto si ha un leggero raffreddore.

Certo, se c’è anche febbre alta od infezioni alle vie respiratorie, il riposo è davvero indicato e consigliato.

Ma se si tratta di un semplice raffreddore, ecco che una leggera attività aerobica come ad esempio un po’ di nuoto, di bicicletta o di corsa leggera, può portare ad una guarigione più veloce ed efficace.

L’attività fisica, infatti, andrà a stimolare in maniera più accentuata il sistema immunitario che quindi andrà a lavorare maggiormente contro i batteri che hanno colpito in nostro corpo.

Il nuoto, poi, grazie al caldo umido classico delle piscine, porterebbe un grandissimo giovamento per il raffreddore ed il classico naso chiuso.

Insomma, il detto che bisogna coprirsi e non muoversi dal divano non è più valido.

Certo è che, se si presenta febbre, mal di testa ed il classico male alle ossa è meglio prendersi qualche giorno di riposo.

Il tuo sport preferito sarà sempre li ad aspettarti non ti preoccupare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *