Batterio contro la sclerosi multipla

La sclerosi multipla è una malattia purtroppo molto diffusa e per cui non esistono ancora cure in grado di cancellarla totalmente. Infatti esistono solo terapie e cure che possono rallentare il suo progredire ma purtroppo non si può guarire definitivamente.

La medicina però sta facendo enormi studi a riguardo e un gruppo di scienziati americani ha scoperto un batterio della flora intestinale che può proprio essere utilizzato per combattere questa brutta malattia.

Questo è un altro chiaro e grande segnale di come la medicina si stia trasformando e di come i farma – microbi stiano entrando prepotentemente dentro il settore dei medicinali per fare la differenza in positivo.

Questi micro organismi, ovvero proprio farma microbi, chiamati pretovella histicola, sono stati isolati e sono poi stati successivamente iniettati in animali portatore di sclerosi multipla. Il quadro neurologico è nettamente migliorato e le cellule che contrastano la malattia sono decisamente aumentate.

Ecco quindi che questi risultati fanno ben sperare e fanno presupporre che ci siano i principi giusti per arrivare a stilare una cura efficace contro la sclerosi multipla e contro anche altre malattie come il parkinson e l’ autismo.

Ovvero questo farma microbo andrebbe perfettamente a contrastare tutti i generi di malattie che vanno a distruggere le guaine isolanti dei nervi determinando quindi danni neurologici progressivi e la creazione di una malattia auto immune e cronica.

Notizie del genere fanno sempre ben sperare per il futuro. Un mondo con meno malattia disabilitanti sarebbe davvero un mondo migliore. Gli studi stanno ancora continuando e si aspettano i test che verranno fatti anche sugli essere umani.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *